27-04-2016

Progetto "PEPPOL" Regione Emilia-Romagna

La Regione Emilia-Romagna, all’interno del percorso di digitalizzazione dei documenti, ha adottato il progetto “PEPPOL” (Pan European Public eProcurement On Line) che prevede la gestione in formato digitale (elettronico) dei documenti del ciclo degli acquisti.

Con la delibera della Regione Emilia-Romagna n. 287/2015 vengono stabiliti precisi obblighi per le Aziende Sanitarie del Servizio Sanitario Regionale , per la Regione e i suoi Enti relativamente a:

  • emissione ordini;
  • emissione di D.d.t. (documenti di trasporto) indirizzati ad altre Aziende ed  Enti  del Servizio Sanitario Regionale;
  • ricezione di D.d.t. (documenti di trasporto);
in formato esclusivamente elettronico.

Le scadenze sono:

  • dal 30/06/2016 per le Aziende Sanitarie (Emilia-Romagna) - vedi elenco
  • dal 31/01/2017 per la Regione e i suoi Enti (Emilia-Romagna) - vedi elenco
(Nota:  gli obblighi di cui sopra non si applicano alle procedure di gara bandite prima del 31/01/2016).

Il flusso operativo sarà simile a quello utilizzato nel processo della “Fatturazione Elettronica PA” ovvero i documenti, che saranno strutturati secondo uno specifico formato (file XML con sintassi UBL 2.1), verranno inviati/ricevuti in forma elettronica  tramite una piattaforma di interscambio avvalendosi di intermediari accreditati.

Nello specifico, l’Agenzia regionale per lo sviluppo dei mercati telematici (denominata “Intercent-ER”) ha realizzato il “Nodo telematico di Interscambio” (denominato “NoTI-ER”) che rappresenta l’infrastruttura tecnologica messa a disposizione degli enti Emilia-Romagna per la dematerializzazione, trasmissione ed invio di tutti i documenti del ciclo degli acquisti.


Il flusso operativo a regime si può così sintetizzare:

  • L’Ente invierà l’ordine in formato elettronico tramite il sistema “NoTI-ER” all’intermediario abilitato del Fornitore;
  • Il Fornitore riceverà l’ordine;
  • Il Fornitore consegnerà la merce all’Ente ed invierà il D.d.t. (documento di trasporto) in formato elettronico, tramite il proprio intermediario accreditato, al sistema “NoTI-ER”;
  • L’Ente riceverà il D.d.t. (documento di trasporto) in formato elettronico.

Nel caso la Sua Azienda sia fornitrice di uno degli Enti sopraelencati, Le chiediamo di contattare il ns. Ufficio Commerciale entro e non oltre venerdì 6 maggio 2016 per pianificare le attività da svolgere.

A disposizione per qualsiasi ulteriore delucidazione.

Cordialità.

Indietro