07-02-2018

Proroga comunicazione "Dati fatture emesse e ricevute"

Gentile Cliente,

La informiamo che in data 5 febbraio 2018 l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato sul proprio sito istituzionale il provvedimento che dispone il rinvio al 6 aprile 2018,  in luogo del 28 febbraio 2018, del termine della “Comunicazione dei dati delle fatture emesse e ricevute” relativa ai dati del secondo semestre 2017 (e le eventuali integrazioni relative ai dati del primo semestre 2017).

Come spiegato nel comunicato stampa, il differimento si è reso necessario a seguito delle modifiche apportate e dei conseguenti adattamenti del tracciato, fissando la nuova scadenza (come previsto dal c.d. “Statuto del contribuente”) sessanta giorni dalla pubblicazione del provvedimento.

Le novità principali riguardano la presenza facoltativa dei dati anagrafici di dettaglio delle controparti (indirizzo, località, ecc) e  la facoltà di inviare i dati semestralmente anziché trimestralmente; quanto indicato trova applicazione sia per l’adempimento obbligatorio (ex art. 21 del DL 78/2010) che quello per opzione del contribuente (ex Dlgs 127/2015).

Inoltre l’Agenzia delle Entrate, nella pagina dedicata a questo adempimento,  ha reso disponibile il modulo di controllo in modalità desktop eseguibile direttamente da PC senza dover accedere al portale “Fatture e Corrispettivi”. Questo consentirà di verificare la correttezza formale del file in maniera molto più agevole direttamente dall’utente.

Ricordiamo inoltre che dal 2019, con l’avvio della Fatturazione Elettronica tra privati verrà meno l’obbligo della “Comunicazione dei dati delle fatture emesse e ricevute”.

Nei prossimi giorni verranno rilasciati gli aggiornamenti dei software Extra ed ExtraErp.

Per quanto riguarda la comunicazione delle “Liquidazioni periodiche Iva”, ricordiamo che il termine rimane fissato al 28 febbraio 2018 per i dati del 4 trimestre 2017.

Per maggiori informazioni di carattere fiscale, invitiamo a rivolgersi al proprio Consulente.

A disposizione per qualsiasi ulteriore chiarimento.

Cordiali saluti.

Albalog Srl

Indietro